lunedì 2 agosto 2021

Lo sapevate che Peck ha aperto a Forte dei Marmi?

 




Peck a Forte dei Marmi, in Piazza Guglielmo Marconi  6/E

I suoi salumi di qualità al Forte!

 



Non più esclusività dei soli “milanesi”. Ma anche nell’ altrettanto esclusiva Forte dei Marmi.

Nascerà in Versilia un altro “Club di sbafatori” alla Gabriele D’Annunzio? Rivedremo letterati incontrarsi da Peck o solo la “borghesia” meneghina in vacanza?




Perché  “Forte dei Marmi è un luogo carico di fascino. La qualità si respira nella cultura diffusa su tutto il territorio e nelle aspettative di chi lo frequenta per le proprie vacanze. Intendiamo portare in questo teatro naturale tutta la nostra esperienza nel saper raccogliere ed esaudire i desideri di chi cerca cibi e vini di qualità. Preparati, selezionati e serviti con l’entusiasmo che ci accompagna da sempre. La Versilia è una terra ricca di tradizione gastronomica e di materie prime eccellenti, abbiamo già da tempo alcuni fornitori locali e questa nuova apertura sarà sicuramente occasione per scoprire altri tesori gastronomici con i quali arricchire il nostro assortimento”. Così il CEO di Peck.

Le proposte della gastronomia ed enoteca si potranno ricevere anche a casa con il servizio delivery green di Peck.




L’enoteca copre 2\3 terzi della superficie espositiva e con le 500 etichette disponibili, offre un assaggio dell’enoteca Peck di Via Spadari a Milano, la più fornita d’Italia con le sue 3000 referenze.

Peck Forte dei Marmi Gastronomia & Enoteca

Piazza Guglielmo Marconi, 6/E - Forte dei Marmi (Lu)


L'Eretico del Vino




venerdì 30 luglio 2021

I Palchi - Foscarino Grande Cuvée

 

NOTIZIE FLASH

La rubrica delle novità, come dire “prossimamente sui vostri schermi” ovvero nei vostri calici.

 

Inama


Il nuovo progetto di Inama: “I Palchi – Foscarino Grande Cuvée”

Un nuovo vino che ridefinisce le caratteristiche del Soave Classico, una selezione delle migliori micro-particelle sulle terrazze del Monte Foscarino che segna l’inizio di una nuova era. Questo è “I Palchi – Foscarino Grande Cuvée”, il nuovo progetto di Inama che vede finalmente la luce.


 


La prima annata prodotta è la 2019 che uscirà sul mercato il prossimo 2 giugno: 6.000 bottiglie. Da vecchie pergole di garganega selezionando i grappoli per ottenere un vino in grado di racchiudere il meglio di questo antico vulcano, con massima attenzione al rispetto del frutto e all’equilibrio gustativo.  Preciso, intenso, verticale e ampio al contempo

L’etichetta è stata appena svelata sui canali social dell’azienda e riporta uno studio scientifico dell’eclissi di luna, un evento piuttosto raro ma visibile ad occhio nudo, a rappresentare la curiosità, lo spirito di ricerca, la brama di conoscenza. Questo sentimento, tipico dell’illuminismo, porta l’uomo a interrogarsi sui propri limiti, a spingersi oltre, ed è quello che la famiglia Inama ha voluto fare con una nuova interpretazione del Soave Classico.




Un vino che nasce non per caso!!!


L'Eretico del Vino








Sauvignon Blanc, lo conosciamo? Ne parliamo di fronte a 6 calici.

 

 


Avanti Tutta: La Ripartenza ovvero La Rinascita. E chi ci ferma!!!


 Nel “Vino una Passione Corner” all’interno del Ristorante Europa a   Lido di Camaiore.

 



 

Pronti per noi 5 tavoli (dieci persone) sempre distanziati secondo le regole delle ultime disposizioni!





Giovedì 12 agosto ore 20,30 :

 

continuano gli approfondimenti

 

“ Sauvignon Blanc,


 questo sconosciuto”

 

Un Banco reso possibile  dalla collaborazione di alcune aziende.


Un vitigno molto utilizzato e, spesso, “abusato”.

 

Degustazione: Blind Wine Tasting

 

6 bottiglie che ci porteranno in giro per l’Europa con assaggi impensabili.


Fantastico!!!


Solo ai Banchi di Vino una Passione avvengono questi miracoli enoici!

 

Vivere vere emozioni

 

Ristorante Europa

e

“VINO…una PASSIONE”

ovvero

“ l’Officina sensoriale in movimento”

Il Vino non si beve soltanto, si annusa, si osserva, si gusta, si sorseggia e…

se ne parla (anonimo)

 

Banchi d’Assaggio della community

 

“VINO…una PASSIONE”


Nella versione COVID-19 in sicurezza

 

Sauvignon Blanc, questo

 “sconosciuto”

 

     

Giovedì 12 agosto 2021

Nuovo orario, ore 20,30!!!

Posso solo anticipare che saranno “bottiglie intriganti”.

 

Il costo è molto, molto, molto contenuto:

solo € 40.00

reso possibile grazie alla collaborazione con due aziende che hanno omaggiato due bottiglie!!!

Solo x 10 persone

 

Lo staff del Ristorante Europa, capitanato dalla nostra affiliata Franca, preparerà per noi, come sempre un primo, un dessert e caffè (tutto compreso nel costo della serata).

 

Da parte mia “offrirò” vino a volontà per il convivio.

 

Confermate la Vostra presenza prima possibile su cellulare 335 5717580, Messanger,  WatsApp (Urano Cupisti)

 

Grazie e a presto

Urano

 

P.S. partecipare al convivio non è obbligatorio. Chi non vuol rimanere e limita la partecipazione alla sola degustazione il costo è € 30,00.





 

mercoledì 28 luglio 2021

A calpestare le vigne, le scoperte dell'Eretico

 

Nella zona di Dolceacqua, non solo calanchi e Monet.


La mini-vigna di Brunetti, capolavoro della natura.





Nel visitare i vigneti di Roberto Rondelli, su pendii collinari in una diramazione dell’ultima valle italiana, la Roia, immersi e nascosti tra boschi e oliveti secolari:

- E poi, d’improvviso, ti trovi di fronte, posizionate lungo il sentiero che porta ai vigneti  tra i boschi, ad una “mini” vigna e chiedi “lumi” a Roberto (Roberto Rondelli).




“È una mini-vigna particolare. Viti di rossese che hanno più di centocinquanta anni, a piede franco. Seguendo i fusti, detti anche “traglie”, lungo la scarpata per oltre 10 metri, sono stati individuati i ceppi. Immagina la lunghezza delle radici ramificate nel terreno”.

Particolare dedizione all’allevamento, potatura per ottenere uva distinta e da essa trarne poche bottiglie di vino da consumare ricordando  l’energia, vitalità, fermezza di resistere alle intemperie, rinnovando ogni anno il ciclo annuale nella notte dei tempi.



La mini-vigna di Brunetti, capolavoro della natura.


A calpestare le vigne con l'Eretico




lunedì 26 luglio 2021

MONTALCINO HA DECISO: Benvenuto Brunello a Novembre!

 




Nuove date e collocazione autunnale per Benvenuto Brunello.


SAVE the DATE: dal 19 al 28 di Novembre. Già nel 2021




la 30esima edizione dedicata al debutto dell’annata 2017 e alla Riserva 2016 in programma nel complesso monumentale di Sant’Agostino




Una decisione, questa del Consorzio, che nasce dall’esigenza di rivedere il progetto delle Anteprime di Toscana, già espressa alla Regione e agli altri Consorzi del territorio




"Da tempo avevamo manifestato la necessità di rendere l’evento di debutto delle annate più incisivo per il mercato, soprattutto quello internazionale, che per la nostra regione vale complessivamente circa un miliardo di euro di export - spiega il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Fabrizio Bindocci - In questi 11 anni, le Anteprime di Toscana hanno avuto il merito di accendere i riflettori sul nostro immenso patrimonio vitivinicolo. Ma in una fase di grande cambiamento come quella attuale, occorre avere il coraggio di innovare per centrare quegli obiettivi di promozione che le stesse aziende ci richiedono. Ribadiamo la nostra disponibilità al dialogo e a collaborare per identificare altri percorsi comuni di valorizzazione del vino made in Toscana".

Come dire: Avete sbagliato tutto, cattiva organizzazione, non ci stiamo più e facciamo dea noi.




Per quanto riguarda il format, rigorosamente su invito, sarà la stampa nazionale e internazionale ad aprire il 19 e 20 novembre la dieci giorni del 30° Benvenuto Brunello. Nei giorni successivi gli appuntamenti del Consorzio coinvolgeranno influencer e blogger, sommelier di ristoranti stellati e operatori professionali dell’horeca e anche i winelover.

Fonte e parte del testo: Cronache di Gusto


Urano Cupisti, l'Eretico del Vino




domenica 25 luglio 2021

Tour in Trentino

 INFO


TRENTINO

Martedì 27 luglio 2021

 

Partecipanti:

- Giovanni Grassi              wine lover

- Alessandro Iacopini      sommelier

- Elisa Paolini                     giornalista sommelier

- Simona Pasquali             sommelier

- Michele Osini                 sommelier e accoglienza Azienda Felsina (Chianti                                                           Classico)

- Stefano Mannelli           sommelier professionista

- Franca Cervoti                ristoratrice e sommelier

- Michele Petruccelli      sommelier

- Urano Cupisti                  giornalista

elenco e qualifiche richieste.

 

Al mattino ore 10,00 Azienda de Tarczal, Marano-Rovereto

 

Light lunch ORE 12-12,30 presso Vineria de Terczal, Marano, Rovereto


Al pomeriggio ore 14,30                       Tenuta San Leonardo, Avio 

 

PERCORSO e TEMPI

- Viareggio – Rovereto  360 km          tempo con sosta ore 4

- Rovereto – Avio    25 km                    tempo 30’

- Avio – Viareggio            340 km         tempo con sosta ore 4

 

Partenza ore 6                  

parcheggio solito a Viareggio, via Fratti fronte numero civico 986


Arrivo previsto ore 21

 

 

INDIRIZZI:

 

Azienda de TARCZAL

Via G.B. Miori 4    Marano-Rovereto                       tel      0464  409134

 

Vineria de TARCZAL

Via G.B. Miori  6   Marano-Rovereto                       tel      0464  450707

 

Tenuta SAN LEONARDO

Località San Leonardo 1             Avio               tel      046+4  689004

 

 


giovedì 22 luglio 2021

Marche, terra di Grenache

 



Vigneti eroici

Le Marche non è solo terra di Verdicchio. Adesso dobbiamo ricordarla anche come terra di Grenache.




Il vitigno di origine francese ha scelto le Marche per un sistema idrogeologico che lo rende adattabile e pronto a fornire le sue conosciute peculiarità.



C’è un’area precisa nei Castelli di Jesi, dove scorre il fiume Esino, ad una altitudine di 300 mt, con un suolo   composto da formazioni marnose arenacee del Miocene, amate da questo vitigno. Vigneti che rientrano nella classificazione “eroici” per un dislivello che va dal 30 al 45%.




L’azienda prodruttrice è Mirizzi. Affinamento in vasi vinari di cemento. Gianluca Mirizzi così entra anche nel mondo dei rossi di qualità gettando le basi per l’affermazione del Grenache in terra marchigiana.