giovedì 16 agosto 2018

Storie vinicole vicino a noi.








Rivivere i riti di una volta: 
vendemmia alla  Tenuta Mariani a Massaciuccoli

il caldo degli ultime settimane e il protrarsi del buon tempo e delle calde notti di questa estate, ha portato le uve delle nostre vigne, intorno al lago di Massaciuccoli, ad una straordinaria e rapida maturazione.

Il Pinot nero e lo Chardonnay che utilizziamo per la produzione dei nostri Spumanti  Metodo Classico  Segreto Brut,  sono arrivati alla giusta maturazione, con le giuste acidità, per poter essere raccolti e vinificati.

Proseguiremo in questi giorni anche con le raccolte delle uve a bacca bianca presso i vigneti sabbiosi di Torre del lago,  a Villa Borbone,  per la produzione del Vin de sable  e del metodo Charmat Stile Segreto Sabbia e Mare.

Alla Tenuta Mariani è cominciata la vendemmia 2018 e Ido Mariani estende l’invito a tutti voi per rivivere i riti “di una volta”



martedì 14 agosto 2018

Lo sapevate che...




la piramide di Saqqara, luogo del ritrovamento

Scoperto in Egitto, a Saqqara, 
il formaggio più antico del mondo: 
ha 3.200 anni

Il formaggio é notoriamente uno degli alimenti più arcaici, ma trovarne una forma ultramillenaria colpisce anche a livello scientifico e consente di annunciare che é stato rinvenuto quello probabilmente "più antico al mondo".

La scoperta é stata fatta da un team italo-egiziano che ha appena pubblicato uno studio sulla rivista Analytical Chemistry annunciando la scoperta di un pezzo di formaggio - mix di tre tipi di latte: di pecora, capra e mucca - cagliato in Egitto ai tempi dei faraoni, circa 3.200 anni fa. 

Quello rinvenuto "é probabilmente il più antico residuo solido di formaggio mai rinvenuto finora", sottolinea lo studio del team di ricercatori e professori dell'Università di Catania e della Cairo University. 
La "massa solidificata biancastra" é stata rinvenuta in un'anfora durante gli scavi della tomba di un alto funzionario a Saqqara, a sud del Cairo. 
La certezza che si trattasse di formaggio fatto con latte "ovino-caprino-bovino" é arrivata attraverso l'uso di indagini "proteomiche" eseguite dal gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze Chimiche dell'Ateneo catanese.

La ricerca consente inoltre di stabilire con più accuratezza il periodo in cui la produzione casearia si è sviluppata nell'antico Egitto e determinare meglio le abitudini socio-economiche e culturali che ne derivano. 
L'archeo-formaggio era stato destinato al viaggio eterno del proprietario della tomba: Ptahmes, sindaco di Tebe e ufficiale di alto rango durante i regni di Seti I e Ramses II (quindi 1290-1213 avanti Cristo). 

 Fonte: Cronache di Gusto

lunedì 13 agosto 2018

Ostriche e...seconda serata





La seconda serata delle Ostriche 2018 si avvicina

Non solo Ostriche.

una bella spaghettata ai frutti di mare chiuderà la serata.

Sì, ma…Ostriche abbinate a cosa?  Champagne? Anche .

Gli stessi vini della prima serata nel Luglio scorso?

No assolutamente. Altri vini, altre ricerche di abbinamento.

Noi di Vino…una Passione-Fratellanza Enoica non ci fermeremo allo “storico, prevedibile, scontato” abbinamento con champagne “inventato” dalla cinematogtafia americana.  Giammai!!!

Per la seconda volta esploreremo nuovi confini del gusto. In tutto sei bottiglie per…

Presagibili emozioni ed eccitazioni.
I Banchi di Assaggio di Vino…una Passione-Fratellanza Enoica. Decisamente diversi.  Parbleu!

Vivere vere emozioni

Bagno DOGE
e
“VINO…una PASSIONE”
Il Vino non si beve soltanto, si annusa, si osserva, si gusta, si sorseggia e…se ne parla (anonimo)

Banchi d’Assaggio di
“VINO…una PASSIONE”

“Ostriche e…in spiaggia:
Atto secondo”

Incontriamoci ancora di fronte a sei eccellenti calici di vino diversi dai precedenti, compresa una di champagne.

GIOVEDI’ 23 Agosto
alle ore 20,45  presso lo Stabilimento Balneare BAGNO DOGE, viale a mare Bernardini n° 556, località Secco Lido di Camaiore tel 0584 617235

avrà luogo la degustazione

“Ostriche e…in spiaggia:
Atto secondo”


Costo della serata sulla base di 8 degustatori: € 60,00


12 ostriche a testa (minimo) durante la degustazione, abbondante spaghettata ai frutti di mare e dessert per concludere.


Confermate la Vostra presenza prima possibile ( anche su cellulare 335 5717580 o facebook)

Saranno assicurate altre 2 bottiglie di spumante di valore (per non murare a secco)

Grazie e a presto
Urano


La serata è confermata

Siamo a ferragosto, anche le notizie, quelle vere vanno in ferie!






Non solo ostriche e champagne o fragole e cioccolato, il potere afrodisiaco a tavola passa anche da molti ortaggi, come confermato da nutrizionisti e chef stellati.

Cibi afrodisiaci, non solo peperoncino e ostriche: ci sono anche cetrioli, melanzane e cipolla rossa. Lo afferma l'osservatorio sulle tendenze alimentari dell'azienda F.lli Polli.

E' quanto emerge da uno studio promosso dall'osservatorio sulle tendenze alimentari dell'azienda Fratelli Polli, condotto su 50 esperti tra chef e nutrizionisti che si sono espressi sul rapporto verdure-eros. 
Oltre al più scontato peperoncino (76%), per 6 esperti su 10 nella classifica degli ortaggi afrodisiaci, una top ten, spiccano gli asparagi che, grazie alla vitamina E, stimolano gli ormoni maschili. Terzo posto per le melanzane (61%) considerate afrodisiache da oltre 300 anni, seguite da peperone (54%) ricco di vitamina C meglio se appena colto, cipolla rossa (42%) utile alla fertilità maschile, cicoria (39%) fonte dell'ormone maschile androstenedione e ancora la radice del sedano (35%) e la rucola (29%), definita 'erba lussuriosa' nell'Ars Amatoria di Ovidio. 

Da non sottovalutare anche il cetriolo fresco, stimolante anche alla vista e il finocchio che stimolano i sensi e purificano il corpo.

Quanto ai piatti da preparare, 1 esperto su 2 suggerisce l'insalata di riso (72%) rivisitata anche con peperoni, cetrioli, carciofi e sedano e una quiche agli asparagi (49%); 1 su 3 (38%), invece, indica un'insalata di fragole e rucola, ma anche il piatto unico con la carne (35%), come le polpette al pomodoro con aglio e peperoncino. 


 Testo e Fonte: Cronache di Gusto


venerdì 10 agosto 2018

Ci siamo: al via il Merano Wine Festival



Merano WineFestival 2018: 
excellence is an attitude



al via la vendita dei TICKETS ONLINE

Inizia la corsa ai biglietti per partecipare alla 27^ edizione di Merano WineFestival
Ecco le date e gli appuntamenti in programma da non perdere, dal 9 al 13 novembre 2018, dell’esclusiva kermesse enogastronomica internazionale. 

Novità di quest’anno The Circle, un programma di iniziative di intrattenimento in Piazza della Rena dedicati alle storie di uomini, di cibo, di vino e di territori.

Da oggi gli appassionati food&wine di tutto il mondo possono prenotare con anticipo la loro visita al Merano WineFestival, che dal 9 al 13 novembre animerà il centro città di Merano con una serie di eventi e iniziative volte a scoprire le novità “cacciate” durante l’anno dal WineHunter e patron dell’evento Helmuth Köcher. 

E’ sufficiente visitare il sito ufficiale www.meranowinefestival.com e acquistare il proprio biglietto per una o più giornate. 
Ci sarà, inoltre, la possibilità di partecipare a una delle numerose Masterclass che saranno pubblicate presto online e il cui ricavato va in beneficienza.

Nel programma dal 9 al 13: 

i vini biologici e biodinamici con Naturae et Purae, 

il convegno al Castel Trauttmansdorff con esperti e interpreti del mondo del vino a confronto sui temi della sostenibilità, della naturalezza e della purezza, 

bio&dynamica giornata dedicata esclusivamente ai migliori vini biologici, biodinamici e naturali, di oltre 100 aziende provenienti da tutta Italia. 

Gourmet Arena con le sue specialità enogastronomiche di qualità, 

The Official Selection, le oltre 500 aziende italiane che presentano in degustazione i vini selezionati dalle commissioni WineHunter avvenute nel corso dell’anno. 

Novità di quest’anno The Circle, un programma di intrattenimento in Piazza della Rena dedicato alle storie di uomini, di cibo, di vino e di territori. 

E Catwalk Champagne, la sfilata delle migliori maison di champagne francese accompagnate da una selezione di eccezionali prodotti culinari. 

Anche quest’anno la prestigiosa manifestazione internazionale è presentata in Anteprima all’ippodromo di Merano il 29 e 30 settembre e nella capitale il 13 e 14 ottobre in occasione dell’Anteprima Merano WineFestival Roma all’Acquario Romano.





martedì 7 agosto 2018

Data da salvare. Calici di Stelle a San Gimignano





Per Calici di Stelle, la Vernaccia di San Gimignano occupa la Rocca di Montestaffoli

San Gimignano non poteva mancare all'appuntamento di Calici di Stelle, che ospiterà nella Rocca di Montestaffoli nell’aia della sede di ‘Vernaccia di San Gimignano Wine Experience’ e lungo le mura medioevali che la circondano. Dalle ore 21 alle 24.

Ventuno produttori saranno presenti al loro banco di assaggio per accogliere wine lovers e turisti a degustare la Vernaccia di San Gimignano docg, il San Gimignano doc, il Chianti docg, il Chianti Colli Senesi docg e gli IGT prodotti dalle loro aziende, mentre ai  banchi di assaggio gastronomici si potranno gustare i prodotti del Consorzio Finocchiona IGP, del Consorzio Zafferano DOP, del Consorzio Pane Toscano, del Salumificio Toscano Piacenti, del Forno Moderno e per finire i formaggi di Forme d’Arte e i gelati di Sergio Dondoli. Il costo del bicchiere da degustazione è di dieci euro, con l'acquisto si possono assaggiare tutti i vini e i prodotti gastronomici.

Elisabetta Borgonovi: Ufficio Stampa Consorzio Vernaccia di San Gimignano




lunedì 6 agosto 2018

I Banchi d'Assaggio del mese di Settembre





SAVE the DATE
I Banchi di SETTEMBRE

Due i Banchi d’Assaggio di “Vino una Passione – Fratellanza Enoica” by l’Eretico del Vino programmati nel prossimo mese di Settembre.

Le date: 6 e 20, sempre di giovedì!

Giovedì  6 settembre  saremo sempre in estate e allora “Viva il Bianco”. Appuntamento per il Banco che ho chiamato “I bianchi che non ti aspetti”. Saranno sei le bottiglie di ottimo livello provenienti chissà da dove. Naturalmente coperte, alla cieca. Serata limitata a 10 (dieci) partecipanti. Presto il programma dettagliato dove, come e quanto.

Giovedì 20 settembre  Ultimo giorno d’estate, l’aria sarà settembrina inoltrata. Appuntamento per il Banco che non potevo chiamare “I rossi che non ti aspetti”. Torneranno sei bottiglie coperte, alla cieca, provenienti chissà da dove. Serata limitata a 10 (dieci) partecipanti. Anche per questo Banco presto il programma dettagliato dove, come e quanto.

Chi vuole può già prenotare.  La mia parola come garanzia.

Cin, Cin, Cin a tutti

Urano
L’eretico del vino, sempre più eretico.